Per un dibattito sul management nell’era digitale Riflessioni sul libro: Francesco Varanini, Le cinque leggi bronzee dell’era digitale e perché conviene trasgredirle, Guerini e Associati, Milano, 2020 by Claudio Baccarani

  • Claudio Baccarani

Abstract

Con questo testo Francesco Varanini si propone di “raccontare fasti e nefasti dell’Era Digitale” (p. 15). Lo fa ricorrendo ad un linguaggio tra il tecnico e il divulgativo, mosso dal desiderio di aprire un dialogo sugli innumerevoli e preziosi vantaggi dei processi di digitalizzazione, alla luce dei rischi che ne potrebbero conseguire.

 Rischi derivanti dall’ evoluzione della ricerca sulle tecnologie digitali verso forme di Intelligenza Artificiale, che potrebbero dotare le macchine di pensiero con la possibilità di sostituire completamente le persone sul posto di lavoro e di porre le basi di una società dai contorni non certo ben definiti, ma che vedrebbe la compresenza di esseri umani e di altre creature, quali ad esempio androidi, il cui nome, guarda caso, è stato adottato dal sistema operativo di Google (android). … to be continued

References

GAARDER J. (1997), C’è nessuno?, Salani Editore, Firenze.

LEVI P. (1978), La chiave a stella, Einaudi, Torino.

MARTIN J. (2017), “Who’s afraid of Virginia Woolf”, Sinergie Italian journal of management, vol. 35, n. 103, pp. 241-252

Published
2021-04-30